Il consumo di carne nel mondo: un fenomeno fuori controllo

Va bene, lo sappiamo: già moltissime volte in questo blog abbiamo parlato dell’importanza di diminuire il consumo di ingredienti di origine animale nella nostra dieta. Scegliere quanto possibile alimenti di origine vegetale è, al di là di considerazioni etiche, decisamente meglio per la nostra salute e per il nostro pianeta

E’ per questo che con Bivo abbiamo sviluppato un alimento completo, salutare, e fatto esclusivamente di ingredienti naturali di origine vegetale.

Qualcuno pensa che non ci sia nessuna emergenza, nè a livello di effetto sull’ambiente (purtroppo esistono ancora persone che negano l’esistenza stessa del surriscaldamento globale…e non bastano gli effetti evidenti nella vita di tutti i giorni a far cambiare loro idea), nè a livello di effetto sulla salute (nonostante, ad esempio, tutti i dati oggettivi sull’aumento di obesità e malattie cardiovascolari).

In questo articolo allora parliamo di un differente punto di vista. Andiamo a vedere quali sono i dati reali di consumo di carne animale negli ultimi decenni. Parleremo anche di quali sono le stime per il futuro.

Innanzitutto, partiamo da alcuni dati storici impressionanti:

  • la produzione mondiale di carne dal 1961 al 2014 è più che quadruplicata
  • la produzione europea di carne dal 1961 al 2014 è più che raddoppiata. Negli USA è aumentata di un fattore 2.5. In Asia è aumentata di 15 volte.
  • la produzione di tutti i principali animali da allevamento è aumentata. L’aumento del numero di polli macellati ogni anno è però impressionante. Nel 1961 venivano macellati oltre 6 miliardi di polli. Nel 2014 il dato è di oltre 62 miliardi. Nello stesso periodo il numero di maiali macellati ogni anno è passato da 375 milioni a quasi un miliardo e mezzo di maiali.
  • se consideriamo i chili di carne macellata, il pollo sta per raggiungere il maiale. Sugli oltre 315 milioni di tonnellate di carne macellata ogni anno, oggi produciamo più 109 milioni di tonnellate di carne di pollo, più di 112 milioni di tonnellate di carne di maiale.

Continuiamo parlando del futuro, che viene stimato da autorevoli istituzioni (come FAO e World Economic Forum) sulla base di complessi modelli previsionali e che descrivono in report scientifici come evolverà la domanda di mercato di carne e la sua conseguente produzione in base ai trend attuali di mercato. 

Alcune evidenze:

  • le stime sul futuro parlano di oltre 375 milioni di tonnellate di carne che dovrà essere macellata all’anno nel 2030 (con un aumento superiore al 20% rispetto ai consumi odierni)
  • la sola Cina consumerà nel 2030 oltre 100 milioni di tonnellate di carne
  • nel 2050 si parla di 470 millioni di tonnellate (aumento del 50% rispetto ai consumi odierni)

Torniamo brevemente al tema della sostenibilità, sia a livello economico che ambientale, di tutto questo. Le associazioni a difesa dell’ambiente e degli animali hanno un obiettivo molto diverso rispetto alle stime basate sui trend attuali di mercato, per poter evitare disastri economici e ambientali. Per garantire la sostenibilità dell’intero sistema si parla di un obiettivo di diminuzione del 50% del consumo di carne entro il 2040. 

Come può essere possibile tutto questo?

L’unica via percorribile secondo noi è quella dell’innovazione alimentare sostenibile. 

Non possiamo pensare, infatti, che le persone cambino semplicemente i propri gusti, scegliendo alimenti di origine vegetale. Non sarà mai sufficiente. Servono soluzioni innovative, sostenibili e buone (come quelle che cerchiamo di sviluppare, nel nostro piccolo, noi di Bivo). 

Per chi fosse curioso, invitiamo a leggere gli articoli attorno alle evoluzioni del Foodtech sulla sezione “Innovazione Alimentare” di questo blog: https://blog.bivo.it/category/innovazione-alimentare/

—–

Fonti:

World Economic Forum https://www.weforum.org/agenda/2019/02/chart-of-the-day-this-is-how-many-animals-we-eat-each-year/

FAO (dati generali) http://www.fao.org/faostat/en/#data

FAO (dati di sintesi e previsioni) http://www.fao.org/3/y4252e/y4252e07.htm

FAO (report su come sarà la domanda di mercato nel 2050) http://www.fao.org/fileadmin/templates/wsfs/docs/expert_paper/How_to_Feed_the_World_in_2050.pdf

Riassunto di Our World In Data https://ourworldindata.org/meat-production

Obiettivo associazioni ambientaliste e di difesa degli animali https://50by40.org/